L'Intervallo Salesiano » Blog Archives

Tag Archives: Scuola

Siamo agli sgoccioli..

Siamo giunti alla fine della prima parte del pentamestre, l’ultima corsa al voto mancante e al recupero del voto che non è come vorremmo. L’aria che si respira a scuola negli ultimi giorni è un’aria frenetica, si corre per avere tutto in regola. I voti di questa chiusura non ufficiale,bensì ufficiosa, possono essere molto importanti per indicare se cambiare rotta o proseguire come fin’ora fatto (in ambito scolastico). A breve le notizie anche sui consigli docenti, per le varie convocazioni dei rappresentanti di classe.

Published by:
#SantiSalesiani Archivio News

Messa delle ceneri

il 1 Marzo si terrà all’interno della chiesa, presso l’istituo salesiano, una messa  per la ricorrenza del giorno delle ceneri.

tutte le classi dell’ istituto parteciperanno a questa messa; Elementari, medie e per finire liceo.

la messa impiegherà le ultime due ore di lezione per il Liceo, per questa importante ricorrenza.

Published by:

Pronti per il salto a due!!

Ci siamo!! Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre si svolgerà la seconda edizione del torneo in memoria di Annalisa Belardo “Fai un canestro per la vita”. Il torneo si svolgerà presso il PalaDonBosco e si svilupperà in due giornate con protagoniste quattro squadre: Stella del Sud, Liceo Salesiani, Athletico Pkh Caserta e Asd Falchetti. Si inizierà alle 18:30 con la prima partita giocata da Stella del Sud ed il Liceo Salesiano, mentre alle 20:30 si giocheranno la seconda semifinale Athletico Phk Caserta, campioni in carica, e Asd Falchetti. Domenica mattina verrà svolta la messa con tutte le squadre, dove sarà ricordata Annalisa, e alle ore 11:30 verrà disputata la finale. La squadra del nostro liceo, reduce da una dolorosa sconfitta nell’edizione precedente, quest’anno è più determinata che mai, pronta a dare il meglio per portare finalmente soddisfazioni alla nostra scuola!

Published by:

Salesiani nell’arte

 

Durante questa settimana la professoressa Merola, insegnante di storia dell’arte in collaborazione con il preside, ha deciso di rinnovare le pareti della scuola iniziando proprio dal primo piano e dalle scale attraverso le quali vi si può accedere, con l’intenzione di proseguire durante questo mese di novembre con la decorazione di tutto il complesso.

L’attività si tiene tutti i martedì e venerdì, e, grazie alla disponibilità professoressa viene anche eventualmente spostata compatibilmente con la disponibilità degli alunni e coinvolge studenti provenienti da tutte le classi del liceo, che, armati di stencil, matite, colori a tempera e tanta creatività hanno seguito le indicazioni della professoressa. l’obiettivo è quello di aggiungere luminosità e vivacità alle mura imbiancate. Sulle mura delle scale questo si era pensato di ottenerlo attraverso il disegno di alcune circonferenze poste in modo da ottenere un ritmo quasi musicale, lasciandosi ispirare dalla famosa opera astratta di Kandinskij “Composition VIII“. Solo successivamente è stato deciso di dare dimensione ai cosiddetti cerchi aggiungendo zone di ombra e di luce durante la colorazione.

Inoltre, sebbene abbiano aderito molti ragazzi del biennio per passione, il progetto risulta unire l’utile con il dilettevole, come si suol dire, in quanto offra la possibilità agli alunni del triennio di aggiungere il tempo impiegato a dipingere nel monte ore annuali da raggiungere per l’attività di alternanza scuola lavoro.

Già durante la prima settimana hanno raggiunto risultati notevoli, infatti, dopo appena due ore dall’inizio dei “lavori” quello che catturava lo sguardo era un’imponente didascalia che riporta il nome dell’istituto e, spostandolo in alto  si potevano ammirare bolle colorate che percorrevano tutte le scale, che hanno la funzione di accompagnare con spirito più lieto gli alunni nelle loro classi.

Per il momento possiamo solo augurarci che proseguano in questo modo, continuando a regalarci quest’aria di novità che nel nostro istituto non manca mai.

Published by:

Ritiro di Pasqua docenti/genitori: “Riempite d’acqua le giare”

Il 18 marzo scorso (sappiamo di essere un po’ in ritardo, ma le cose importanti non si dimenticano mai…) alle ore 19,00 presso il Santuario dei Salesiani ha avuto luogo il consueto ritiro di preparazione alla Pasqua tra docenti e genitori degli alunni dell’Istituto. La cerimonia è stata coordinata dall’inesauribile don Massimo, che ha stimolato la riflessione dei presenti con varie letture tratte dalle Sacre Scritture e non solo. Particolare rilievo è stato dato al racconto delle nozze di Cana tratto dal Vangelo secondo Giovanni. Si è partiti dalla metafora delle giare di acqua mutata in vino da Gesù in esso presente per discutere dell’importanza per ognuno di noi di impegnarsi a fondo e con sacrificio per migliorarsi secondo i principi della fede Cristiana e, dunque, per riempire di acqua le proprie giare per poi trasformarla in buon vino. La chiusura dell’incontro è stata affidata al Direttore, che ha citato Papa Francesco per sottolineare il valore della misericordia come essenza di Dio proprio nell’anno in cui ricorre il Giubileo della Misericordia.

Published by:

Tutti fieri dei riconoscimenti e premi del nostro Istituto!

Oggi voglio stimolare la vostra “salesianità”.

Lo sapevate che il professore Di Girolamo, insegnante di filosofia allo scientifico, ha vinto un premio di carattere internazionale?! E, tra l’altro, non uno qualsiasi, ma il riconoscimento “Conrado Eggers Lan”. Il premio gli è stato conferito in merito alla sua tesi sui temi del confronto platonico con Parmenide, assegnatogli da una giuria composta dai maggiori studiosi di Platone a livello internazionale.

Ma non è certo l’unico caso di premiazioni nel nostro istituto: il quarto classico ha ottenuto un riconoscimento dopo essersi classificata come seconda classe casertana per efficienza.

E, infine, restiamo in attesa dei risultati che otterranno i nostri ragazzi alle olimpiadi, sia quelli delle olimpiadi di biologia che quelli delle olimpiadi di matematica. Insomma tante altre sorprese ci aspettano…Non ci resta che augurare un in bocca al lupo a tutti i ragazzi in gara che hanno l’onore e l’onere di tenere alto il nome della scuola. Noi possiamo solo ritenerci fieri dei numerosi e prestigiosi riconoscimenti ottenuti da tutte quelle persone che gravitano attorno al nostro istituto.

Published by:

#Roma Live: Un salto nella storia della cristianità

Dopo una bella dormita, un’accettabile colazione e uno sventato attacco dell`ISIS, nel quarto giorno della nostra fantastica gita, ci siamo dedicati alla visita delle catacombe. Siamo scesi tredici metri sottoterra e ci siamo addentrati in stretti cunicoli con un’appassionata guida. In seguito abbiamo visitato le fosse Ardeatine, un cimitero dedicato alle vittime del regime fascista immolate in risposta alle insurrezioni dei partigiani e ricordarti per il loro generoso sacrificio. Dopo un’estenuante camminata, abbiamo avuto il piacere di sederci a messa, dove abbiamo celebrato il rito delle palme. Infine abbiamo concluso la giornata con un rifocillante pomeriggio libero tra Trastevere e Piazza Navona, la cena si è svolta in hotel, e poi nella serata siamo ritornati a piazza Navona. Poi, verso l’1.30, tutti a dormire…ma non prima aver fronteggiato “un’epidemia di colera” causata dai secondi piatti del nostro hotel. Con questo è tutto, alla prossima.

Published by:

Giannini: Arriva il Premio Nazionale per gli Insegnanti

E’ arrivato il 13 marzo l’annuncio del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che ha deciso di istituire un Premio nazionale degli insegnanti, nella stessa giornata della proclamazione del vincitore del ‘Global Teacher Prize’, il premio internazionale noto anche come ‘Nobel’ dei docenti.

“Gli insegnanti hanno un ruolo determinante. Il loro compito è la missione più speciale: quella di educare le nuove generazioni a contribuire ad una società migliore”, sottolinea il Ministro.

Il premio nazionale seguirà i principi meritocratici inseriti nella riforma della Buona Scuola, basandosi sui criteri di innovazione didattica ed impegno nell’istruire i cittadini di domani. Molto spesso si parla di docenti e professori in senso negativo, e il cambiamento stesso della scuola di ieri rispetto a quella di oggi vede un netto calo del peso che si attribuisce all’insegnante, invece con questo premio si tenta di riconoscergli una responsabilità sempre più grande nella crescita culturale e non dei ragazzi. 

Il Premio nazionale nasce proprio da quello internazionale del Global Teacher Prize e si pone proprio l’obiettivo di valorizzare il ruolo strategico dell’insegnante nella società contemporanea. Le candidature per il premio saranno aperte in primavera e i docenti dovranno essere candidati, non potranno auto-candidarsi. In seguito una Commissione indipendente di esperti sceglierà i 5 vincitori del premio nazionale dell’insegnante che riceveranno un budget (50.000 euro al primo, 30.000 agli altri 4) da utilizzare esclusivamente per realizzare progetti all’interno delle loro scuole.

Il premio, infatti, vuole valorizzare non solo l’insegnante, ma anche e soprattutto il suo lavoro nelle singole scuole. I 5 docenti parteciperanno al Global Teacher Prize 2017 a cui si potrà comunque accedere anche senza aver preso parte all’edizione nazionale.

Intano è possibile segnalare il proprio insegnante attraverso il modulo costruito da bSmart.it, clicca su questo link e vedi. Sottolineo, però, il fatto che questa segnalazione non è valida per il premio nazionale dei docenti. 

“Concludo congratulandomi veramente e sentitamente con tutti quegli insegnanti, migliaia, che in tutto il mondo hanno aderito a questa edizione del Global Teacher Prize. Anche la nostra candidata italiana ha avuto un ottimo risultato e quindi va anche a lei il mio pensiero. Ma soprattutto il mio pensiero va a tutta la comunità degli insegnanti italiani che dal prossimo anno avranno anche questa occasione per dimostrare il loro attaccamento, la loro dedizione quotidiana alla scuola e quindi allo sviluppo di una società migliore”, chiude Giannini.

Published by:

Olimpiadi di Biologia: ecco i vincitori

Come vi abbiamo già raccontato quest’anno, per la prima volta ai salesiani si sono svolte le Olimpiadi di Biologia per il triennio del liceo classico e scientifico. Abbiamo anche chiesto ai docenti del dipartimento di scienze della nostra scuola com’era nata quest’idea e soprattutto cosa ne pensavano delle opportunità di questa gara. Adesso pubblichiamo di seguito i vincitori della fase scolastica delle Olimpiadi di Biologia:

LICEO SCIENTIFICO

  1. GIANNINI A. della 5a A – 37/40
  2. MARTINISI P. del 4o appl. – 35/40
  3. MUSCO G. del 4o appl. – 33/40
  4. GALLO U. della 5a A – 32/40
  5. MAROTTA M. della 5a A – 31/40
  6. RICCIARDI A. della 5a A – 31/40

LICEO CLASSICO

  1. PONTICELLI A. del 5o – 30/40
  2. PICCIRILLO P. del 5o – 30/40
  3. IASELLI C. del 5o – 28/40
  4. MOTTA C. del 4o – 23/40
  5. GRAVINA A. del 3o – 23/40

Il numero di allievi che parteciperà alla fase regionale sarà comunicato a breve dagli organizzatori. 

Published by:

Ritiro di Pasqua: I nostri progetti di Paradiso

Il 5 marzo 2013, sabato di rientro, si è tenuto ai Salesiani il consueto ritiro di Pasqua. Quest’anno il ritiro si è concentrato sulla propria visione del Paradiso. Gli animatori del Movimento Kerigma hanno guidato il ritiro al biennio, mentre gli studenti rimasti in classe hanno svolto la lettura del passo del Vangelo dei due ladroni, soffermandosi sulla figura del ladrone che si pente sulla croce, per poi raccogliersi in preghiera. Dopo aver visto uno spezzone del film “Al di là dei sogni” nel quale il paradiso viene concepito come uno stadio di auto consapevolezza che muta in funzione delle proprie aspirazioni ed esperienze, i ragazzi sono stati invitati a compilare una scheda guidata al fine di arrivare a disegnare il proprio Paradiso. Più nello specifico, la scheda richiedeva la descrizione della propria soggettiva idea di paradiso: abitanti, colori e struttura, per poi disegnarlo nel retro così come descritto. Le idee sono state le più svariate: dalla classica idea di paradiso stile Simpson a una pizza gigante fatta degli ingredienti veramente importanti della propria vita, da un mondo fatto di bambini e splendidi angeli, alla vita reale. Qualcuno ha proposto un mondo infinitamente versatile dove il proprio beato abitante avrebbe avuto la facoltà di mutarlo a piacimento. Di tutti questi spunti, però, una cosa è certa: vivere in un mondo in cui è possibile immaginare tante idee così belle e diverse tra di loro è già un paradiso.

Published by:

Non perderti la nuova bacheca de L’Intervallo Salesiano…

L’abbiamo appena allestita, ed è tutta da leggere…

La bacheca de L’Intervallo Salesiano la trovi sotto i porticati della scuola, siamo la numero 1. 

Non perderti le novità e gli articoli più importanti della settimana! 

Buona visione!

Published by:

“Vestire la Vita”: il progetto del Movimento Solidarietà

Uno dei progetti che il Movimento Solidarietà promuove è chiamato “Vestire la Vita”. L’obiettivo è quello di donare ai più bisognosi abiti, coperte, cibo e tutto ciò possa essere loro necessario. Nella nostra scuola, in collaborazione con l’oratorio ed i volontari dell’opera salesiana, stiamo organizzando una vera e propria RACCOLTA, lanciata nel mese di dicembre, prima delle vacanze natalizie. È solo un piccolo tentativo di donare loro “una parte di noi”, che possa dare conforto, un motivo per sentirsi accolti ed amati. Coordinati dalla Prof.ssa Battista nei prossimi mesi, terminata la raccolta, distribuiremo quanto messo da parte e suddiviso nel corso del tempo. Potete anche voi darci una mano donando una o più “parti di voi”, qualunque aiuto anche il più piccolo sarà ben accetto! Vi ringraziamo in anticipo lasciandovi con le parole di Gesù: “Vi dò un comandamento nuovo: che vi amate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri.” (Giovanni 13,34)

I ragazzi del gruppo “Vestire la Vita”

Published by: