L'Intervallo Salesiano » Blog Archives

Tag Archives: Salesiani

In ricordo della Liberazione

Il 25 aprile è la data storica della liberazione dell Italia dal nazifascismo . Nell’aprile del 1945 le truppe alleate entrarono a Milano ponendo fine all’occupazione dell’Italia da parte dei nazisti

Published by:

Visita guidata al Museo Diocesano di Salerno

Il 5 maggio 2017 si terrà la visita guidata al museo di Salerno.
Parteciperanno alla visita guidata il secondo , terzo scientifico
ed il classico.

Gli alunni entreranno alle 8.20 per l’appello, si
partirà alle 8.30 ed il ritorno è previsto per 13.45. La quota di
partecipazione è di 10 euro che dovranno essere consegnati
entro il 27/04/17. La professoressa Carolina Merola sarà uno
degli accompagnatori.

Published by:

Progetto Prometeo – Mario Diana vicino ai giovani.

Si è tenuto il 20 marzo scorso, durante le ultime due ore di lezione, nella sala Don Rua dell’Istituto Salesiano di Caserta, un momento formativo importante dedicato alla presentazione del “Progetto Prometeo” ad opera della Fondazione Mario Diana Onlus. Hanno partecipato a questo spazio orientativo solo gli studenti delle quinte classi accompagnate dai docenti in orario. La fondazione “Mario Diana” Onlus è attiva da alcuni anni in molti settori: Campagne sociali contro la criminalità organizzata, Sviluppo di start-up e valorizzazione dei talenti dei giovani.

Il progetto Prometeo è uno dei più significativi tra quelli proposti dalla fondazione e consiste nell’attribuzione annua di 5 borse di studio in vari ambiti del sapere, di validità quinquennale, per favorire l’accesso all’istruzione, premiando il merito e promuovendo il consolidamento del legame tra mondo accademico e lavoro. Alle borse di studio è possibile accedere tramite un concorso a graduatoria, che parte da test motivazionali, ai quali sarà possibile partecipare entro il prossimo 15 giugno. Il progetto sarà aperto in questa fase iniziale (a.s. 2017/2018) esclusivamente agli studenti della provincia di Caserta, e dal 2019 sarà esteso all’intero territorio nazionale.

Per l’attribuzione delle suddette borse saranno tenuti in considerazione anche i redditi dei partecipanti per assicurare opportuni vantaggi a chi ne dovesse avere bisogno.

La conferenza si è conclusa con un dibattito che ha visto protagonisti alcuni studenti salesiani, particolarmente interessati all’iniziativa.

I delegati della Fondazione Mario Diana torneranno presto a scuola per avere un nuovo confronto con i ragazzi sul progetto Prometeo.

Di seguito troverete allegati i file per informazioni ulteriori sella Fondazione e sul progetto. 

 

                                                                                                                                                               

Per usufruire della possibilità offerta dalla Onlus “Fondazione Mario Diana” visita il sito e consulta il bando del progetto:   http://www.fondazionediana.it

 

PRESENTAZIONE VIDEO PROGETTO PROMETEO: 

https://www.youtube.com/watch?v=OmYYT-vCnsQ

Published by:

Ritiro Spirituale

Anche quest’anno come da tanti anni ormai, si svolgeranno i ritiri spirituali. Si partirà il giorno 23 marzo e si rientrerà il giorno 26 marzo . Ad accompagnare ci saranno Giancarlo D’ercole e il prof. Massimo Barone. La partecipazione è stata come sempre vivissima sia da parte dei ragazzi che da parte degli animatori. La location differentemente dai precedenti anni sarà la casa salesiana di Benevento.

Published by:
Giornalista per una settimana

Cronaca Milanese


13/02/17

Nelle case dei giovani salesiani l’agitazione è palpabile. Tra vestiti e zainetti il caos fa da sovrani nella dimora di chi, soltanto tra qualche ora, si sarebbe trovato nella “seconda capitale d’Italia”, Milano. La notte si riempie d’immagine della città, immagini e sogni che a soltanto un giorno di distanza sarebbero diventate realtà.
14/02/17
Reduci da una notte insonne e piena di pensieri gli studenti si recano nel grande spiazzale del cimitero di Caserta dove, da lì a poco, sarebbero partiti. Facce assonnate si alternano a sorrisi di gioia. Dopo una breve attesa i pullman fanno capolino dalla strada. I viaggiatori si distaccano dai genitori dirigendosi nel pullman che li ospiterà per più di 9 ore portando valigie, zaini e raccomandazioni. Neanche passano un paio d’ore che pullman si fermano per quella che sarà la prima di tante soste. E così, tanto tempo e tante dormite dopo finalmente i salesiani distrutti dal viaggio arrivano in albergo dove la cena li attende e dopo tutti in camera. Tra chi crolla subito e chi decide di passarla in bianco la prima notte milanese passa egregiamente.
15/02/17
La sveglia suona, gli studenti sono pregati di vestirsi, fare colazione e prepararsi mentalmente per il primo giorno da turisti. Alle 8:00 già sono tutti in pullman e si parte alla volta di Milano centro dove, divisi in vari gruppi, gli allievi visiteranno la scala, il duomo, la galleria e il castello. La mattinata procede tranquilla oltre a qualche ritardo nella tabella di marcia dovuto ai controlli al duomo. Così si passa al pomeriggio dove gli studenti sono lasciati liberi per il centro. Tra chi si dirige subito verso ristoranti e chi si fionda nei negozi d’alta moda in poco meno d’un secondo l’enorme gruppo di ragazzi si divide in piccoli sottogruppi vaganti. La scelta dei negozi da visitare è vastissima e i ragazzi si fanno alle sfrenate compere per poi ritrovarsi al castello per tornare. Dopo il pasto di nuovo viene lasciato un momento di libertà, ma stavolta, a parco Sempione. Alle 23:30 i pullman partono con i ragazzi distrutto da un intera giornata e già proiettati nella prossima.
16/02/17
La sveglia persiste a suonare e non dà scampo ai giovani addormentati che con occhi stanchi scendono a fare colazione. Si parte anche stavolta e si raggiunge la destinazione di Santa Maria delle Grazie per visitare la chiesa è il museo di Leonardo Da Vinci. Quest’ultimo risulta molto interessante per i ragazzi poiché aggiunge al classico museo l’interattività. Dopo i ragazzi sono di nuovo liberi. Il solito viavai per andare a mangiare e il ritrovo nei negozio per fare compere. Alle 19:30 si ritorna come da routine nei pullman per amare a mangiare e ritornare ad essere liberi fino alle 23:30. Così un’altra giornata “milanese” passa. La notte pare essere più movimentata. Gli studenti se ne vanno in giro per le camere e, dopo qualche ora di sgridate dei professori, c’è silenzio nell’albergo.
17/02/17
Ultimo giorno prima della partenza. In seguito alla colazione si parte per Lecco dove, con le rispettive guide, i gruppi rivivranno i luoghi che hanno ispirato Manzoni, luoghi d’un’incredibile bellezza colta anche da tutti i ragazzi. Sulle sponde del famoso lago per l’ultima volta, di mattina, è annunciato il momento di libertà. Come un soffio la giornata passa e ci si ritrova sciolti la sera, stavolta a piazza Garibaldi, dove, col naso all’insù, gli studenti possono ammirare incredibili strutture. Di nuovo in pullman i giovani si rassegna di al triste destino che li attende il giorno successivo e con l’ultima notte si chiude il fascicolo “Turista a Milano”.
18/02/17
Ultima sveglia, ultima colazione, ultimo giorno. La gita giunge al termine così come è iniziata. Il pullman parte più carico di prima. Il viaggio sembra durare meno ma appena il mezzo si ferma questo è investito da un’aria di nostalgia. Già a qualche ora dalla partenza la mancanza di Milano si fa sentire. Altre ore e a Caserta i ragazzi si ritrovano per scendere e, con una mente che sogna ancora la grande città, iniziano a raccontare la grande gita che è stata ai rispettivi genitori.

Nicola Abbate 

Published by:

La Casertana ai Salesiani di Caserta

Dallo stadio alla scuola – Salesiani

La Casertana fa tappa ai Salesiani. Secondo appuntamento della rassegna “Dallo stadio alla scuola”. Dopo il grande successo del prologo tenutosi presso il Liceo Manzoni, i falchetti approdano in un altro degli storici istituti del capoluogo.
Giovedì 9 marzo alle ore 9.30 una delegazione della Casertana incontrerà gli studenti del Liceo Sportivo di via Roma. Una mattinata all’insegna dei colori rossoblu che si strutturerà in due momenti: prima un incontro nell’Aula magna per discutere di sport e presentarsi agli studenti, poi si passerà in uno dei campi a disposizione dei Salesiani per una seduta di allenamento agli ordini del tecnico Andrea Tedesco e del suo secondo Alfredo Cimino con gli immancabili suggerimenti di Giuseppe Materazzi, tecnico di provata esperienza prima ancora che attuale direttore generale dei falchetti. A mischiarsi tra i ragazzi ci saranno anche due calciatori rossoblu: il difensore uruguaiano Juan Manuel Ramos e l’attaccante argentino Gaston Ezequiel Corado prenderanno parte all’insolita ed originale seduta che permetterà ad alcuni degli studenti di dare qualche calcio ad un pallone in compagnia di atleti professionisti. A sostenere l’iniziativa, tra gli altri, anche una delle aziende da anni al fianco della Casertana: nell’occasione, infatti, ‘Berna’ regalerà agli studenti i suoi prodotti, altra eccellenza del nostro territorio.

Published by:

Oplonti: un tesoro a Torre Annunziata

Lunedì 20 marzo il biennio dei Salesiani di Caserta si recherà agli scavi di Oplonti( al centro della moderna città di Torre Annunziata).La visita guidata impiegherà una intera giornata scolastica.I ragazzi verranno accompagnati dalla professoressa Signorelli e dalla professoressa Brancaccio e  gli allievi classico,divisi in gruppi,si occuperanno di diventare guide per un giorno.

Published by:

Siamo agli sgoccioli..

Siamo giunti alla fine della prima parte del pentamestre, l’ultima corsa al voto mancante e al recupero del voto che non è come vorremmo. L’aria che si respira a scuola negli ultimi giorni è un’aria frenetica, si corre per avere tutto in regola. I voti di questa chiusura non ufficiale,bensì ufficiosa, possono essere molto importanti per indicare se cambiare rotta o proseguire come fin’ora fatto (in ambito scolastico). A breve le notizie anche sui consigli docenti, per le varie convocazioni dei rappresentanti di classe.

Published by:

Gemellaggio Catania

Alcuni alunni del nostro istituto parteciperanno al gemellaggio con 20 studenti di Catania. Gli alunni che parteciperanno entreranno il classe solo per la prima ora. Gli studenti salesiani presenteranno la scuola ed il Santuario al Cuore Sacro di Maria. Poi li porteranno in giro per Caserta, dove visiteranno la Regia di Caserta, il Duomo di Caserta, Piazza Padre Pio ed i vari monumenti. Gli alunni torneranno all’istituto salesiano alle ore 13:45 dopo aver pranzato con loro.

Published by:

Seminario sul tempo

Il tempo? Non è mai abbastanza. Pensateci: come cambierebbe la vita sapendo memorizzare più velocemente, e, inoltre, a lungo termine? E se avessimo anche la capacità di leggere tre volte più veloce, con il doppio della comprensione? Sogni? Nient’affatto! TUTTI possono raggiungere questi risultati, se solo mettessero a frutto le NATURALI capacità del nostro cervello!

Lunedì 6 Marzo 2017 dalle ore 18.30 alle 20.00 presso l’ Istituto Salesiano Sacro Cuore di Maria verrà ospitato  un seminario sulla mente e sul tempo. Una delle riflessioni sarà il tempo che  non è mai abbastanza. Pensateci: come cambierebbe la vita sapendo memorizzare più velocemente, e, inoltre, a lungo termine? E se avessimo anche la capacità di leggere tre volte più veloce, con il doppio della comprensione? Sogni? Nient’affatto! TUTTI possono raggiungere questi risultati, se solo mettessero a frutto le NATURALI capacità del nostro cervello!

Published by:
#SantiSalesiani Archivio News

Messa delle ceneri

il 1 Marzo si terrà all’interno della chiesa, presso l’istituo salesiano, una messa  per la ricorrenza del giorno delle ceneri.

tutte le classi dell’ istituto parteciperanno a questa messa; Elementari, medie e per finire liceo.

la messa impiegherà le ultime due ore di lezione per il Liceo, per questa importante ricorrenza.

Published by:

Foibe:una ferita sempre aperta

Le foibe sono delle cavità naturali, dei pozzi, presenti sul Carso (altipiano alle spalle di Trieste e dell’Istria). Alla fine della Seconda guerra mondiale i partigiani comunisti di Tito vi gettarono (infoibarono) migliaia di persone, alcune dopo averle fucilate, alcune ancora vive, colpevoli di essere italiane o contrarie al regime comunista.Purtroppo è impossibile dire quanti furono gettati nelle foibe: circa 1.000 sono state le salme esumate, ma molte cavità sono irraggiungibili, altre se ne scoprono solo adesso (60 anni dopo) rendendo impossibile un calcolo esatto dei morti. Approssimativamente si può parlare di 6.000 – 7.000 persone uccise nelle Foibe, alla quali vanno aggiunte più di 3.000 persone scomparse.I salesiani di Caserta,il 10 febbraio ricorderanno  questa immanente strage sia con un momento comunitario che con un minuto di silenzio nelle  classi. 

Published by: