L'Intervallo Salesiano » Blog Archives

Tag Archives: News

L’Intervallo sbarca su Telegram: unisciti al canale

Novità in vista per L’Intervallo Salesiano…

Ora siamo anche su TELEGAM con il nuovissimo canale attraverso il quale potrai essere aggiornato costantemente e in diretta su tutte le novità della Casa Salesiana di Caserta e soprattutto su tutti gli eventi e progetti organizzati dalla Scuola. Tutto in modo rapido ed immediato attraverso TELEGRAM, il servizio di messaggistica che sta spopolando…

Unisciti subito al canale!

Cerca su TELEGRAM @lintervallosalesiano oppure clicca su questo link e collegati in modo diretto col canale. 

Grazie!

CLICCA PER VEDERE IL CANALE!

Published by:

Lo sapevi che…Cat Cafè!

Nel mondo si stanno diffondendo da ormai venti anni o quasi dei bar chiamati Cat Cafè dove ci sono di solito una decina di gatti che vivono e passeggiano liberi per il locale. I gatti sono liberi di essere fotografati, coccolati, e persino comprati! Il primo Cat Cafè nacque a Taipei, Taiwan, e aveva 40 gatti, adesso ne possiede 30 poiché i turisti, affascinati dai gatti del locale, li acquistavano. In questo momento sono circa 400 i Cat Cafè in tutto il mondo, il che fa capire quanti appassionati di gatti ci siano nel mondo, persino a Torino c’è un bar chiamato “Neko Cafè” che ospita un paio di mici trovati per strada da chi ha aperto il locale. Questa idea del cat caffè è utile anche per chi necessita di una “Pet Therapy” o per chi ha solo bisogno di un po’ di relax con questa “terapia” a base di gatti.

Published by:

Un sistema alternativo: Ubuntu

Nell’ottobre del 2004 venne rilasciata la prima versione del sistema operativo free linux più famoso al mondo, Ubuntu. Il 1° luglio dell’anno seguente nacque la “Fondazione Ubuntu” con un budget di 10 milioni di dollari. Questa fondazione è tutt’oggi dormiente, infatti quella attualmente attiva è la “Canonical Ltd”. Inizialmente il sistema fu progettato principalmente per PC, desktop e portatili. Più avanti, precisamente a partire dal 2012 fino ad oggi, sono state rilasciate le versioni per smart TV, smartphone e tablet. Graficamente il sistema è strutturato in modo molto semplice: nella parte superiore del desktop c’è la barra in cui ci sono i vari “tasti” che permettono di controllare il sistema; a sinistra invece è presente la classica barra che permette di avviare applicazioni e una speciale icona col logo del sistema che permette di accedere a tutte le app installate nel pc. Inoltre presente pre-installate le applicazioni di base quali, ad esempio: il lettore audio/video, Thunderbird per la posta elettronica, un visualizzatore di immagini e PDF e LibreOffice (tutti Opne Source). Infine non poteva mancare il Software Center per scaricare altre app ed estendere l’utilizzo del proprio PC. Il sistema è sicuramente da provare, e potete tranquillamente seguire queste istruzioni per installare Ubuntu sul vostro computer. Se avete già provato o utilizzate attualmente questo sistema operativo raccontateci come è iniziata la vostra “love-story” e per quali motivi, e soprattutto come vi trovate nella vostra attività quotidiana. 

Published by:

Santa Cecilia: una tradizione “Spettacolare”

Anche quest’anno, domani 21 Novembre, come è tradizione da ormai molti anni, si ripeterà uno spettacolo che coinvolge gli studenti con doti artistiche di qualsiasi genere, sapete di cosa parlo? Esatto, mi riferisco proprio alla festa di Santa Cecilia!

Nelle scorse edizioni abbiamo visto di tutto: canti, balli, recite, strumenti musicali, persino esibizioni di professori! E tutti loro sono stati ricompensati per il coraggio di salire sul palco con molti applausi e con un premi per i vincitori (offerti, come ricordiamo, generosamente dal Direttore Don Franco Gallone).

Purtroppo l’anno scorso saltò la data ufficiale per mancanza di iscritti, per via di episodi di derisioni durante le esecuzioni, ma fu comunque tenuta successivamente, grazie alla tenacia degli organizzatori.

Quest’anno ci aspettiamo un grande successo per lo spettacolo di Santa Cecilia, e già si sente l’emozione scorrere tra i corridoi della scuola. Naturalmente vi aggiorneremo dopo lo spettacolo con foto e impressioni sulle esibizioni.

Published by:

Salesiani Caserta: secondo posto al concorso “Anastasia Guerriero”

Si è svolto sabato 9 maggio, presso l’Aula Magna del Liceo Classico “Pietro Giannone” di Caserta, il GIANNONE DAY organizzato come consuetudine dall’Associaizone Ex Allievi del Liceo presideuta dal preside Giorgio Iazeolla. Nella settima edizione della manifestazione si celebra anche il 150° anno di vita del Liceo. La cerimonia, inziata alle 10.30 e durata per circa 2 ore, ha visto sussegursi diversi momenti: in seguito ai saluti iniziali – alla presenza anche del Sindaco di Caserta Pio Del Gaudio -, la premiazione degli studenti che hanno partecipato a diverse competizioni nazionali ed internazionali e che hanno ottenuto ottimi risultati. Il presidente dell’Associazione Ex Allievi ha fatto un excursus della storia del Giannone dalla sua nascita ad oggi. La manifestazione è proseguita con la premiazione dei due vincitori del concorso “Anastasia Guerriero”, in memoria della ricercatrice che ha dato un forte contibuto nella lotta contro il cancro. Concorso che ha assegnato il secondo premio a Carmine Molisso, studente della 4a B del Liceo Scientifico dei Salesiani di Caserta. Successivamente sono stati messi in scena intermezzi musicali a cura della professoressa Maria Perna e della “Camerata “ del Liceo Giannone a cura del prof. Nicola Di Cerbo. Infine sono state consegnate le tessere di Socio Onorario a: Giuseppe Forlani, prefetto di Parma, Francesco Grillo, professore di Economia alla Oxford University e Raffaele Landolfi, direttore del Dipartimento di Scienze Mediche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. 

Published by:

King Jacob, i buoni Samaritani del mediterraneo

Lo scorso 19 aprile, nelle acque del mediterraneo, ha avuto luogo la più grande tragedia in mare dai tempi della seconda guerra mondiale: un peschereccio con a bordo oltre 700 immigranti clandestini, diretti in Italia, è affondato, lasciando solo 28 superstiti.
La nave King Jacob è una nave-cargo portoghese e fu la prima nave a soccorrere il peschereccio di clandestini. I profughi iniziarono ad agitarsi, spostandosi su un lato del barcone che si rovesciò davanti agli occhi dei marinai. Questi non avevano mai assistito ad un massacro del genere e, prestato soccorso, sono stati sottoposti ad un trattamento psicologico specifico per il trauma subito.
Una tragedia come poche, che fa riflettere sotto molti punti di vista, ma soprattutto sul modo con cui vengono trattati i profughi clandestini, non solo dall’Italia, ma da tutta l’Europa.
Che ci sia una decisione, non una negligenza che fa morire dei poveri illusi che lasciano la loro realtà in cerca di qualcosa di meglio, ma trovano spesso la morte.

Published by:

Premiazione Certame 2015: Caserta zero, Messina uno

Nel corso della mattinata di Domenica 19 aprile 2015 si sono svolte le premiazioni per il concorso filosofico del Certame Bruniano di Nola al quale hanno partecipato anche 5 alunni del l’Istituto Salesiano di Caserta.

L’evento è stato organizzato dal comune di Nola – con un contributo di €42.000 – e dalla Fondazione “Parco Letterario Giordano Bruno” con l’ausilio di diversi partner, tra cui l’Agenzia di Sviluppo per l’Area Nolana e il comune di Casamarciano, Lions Club, Rotary, Pro Loco Nola, Meridies.

Nel Salone dei Medaglioni del Palazzo Vescovile, in un climax di tensione, sono stati assegnati i premi in palio partendo dal gradino più basso degli attestati di menzione speciale, destinati a:

  • Stefano Martelli – istituto san Marcellino pistoiese
  • Antonio Di Meglio – liceo statale di Ischia
  • Alfonso Malafronte – liceo ”Plinio Seniore” di Castellammare di Stabia
  • Martina Ingrosso – liceo ”C. De Giorgi” di Lecce
  • Virginia Presi – liceo classico “Niccolò Forteguerri” di Potenza 

In seguito, il primo premio di 1000 euro per la categoria degli universitari, vinto da Francesco Velotto della Pontificia facoltà teologica dell’Italia meridionale.

Infine si è giunti all’assegnazione dei premi di maggior valore per gli studenti liceali: il primo posto – dal valore di €2000 – è stato conquistato da Sergio Lombardo del liceo “Caminiti Trimarchi” di Messina. A seguire i premi di “minor valore”: Aurora Nesta – liceo “Q. Orazio Flacco” di Bari (€1000), Aurora Mella – liceo classico “Pietro Giannone” di Benevento (€700), Miriam Richichi – liceo scienze umane e linguistico “Tommaso Gulli” di Reggio Calabria (€500) e Francesco Casilli – liceo scientifico “Cosimo De Riggi” di Lecce (300 euro).

Niente di fatto, dunque, per i ragazzi della nostra scuola che tornano a casa con un’esperienza in più nel bagaglio culturale e con tanto divertimento nei loro ricordi. Ma, per dirla con il Prof. Di Girolamo, “persa la prima battaglia, la guerra riprenderà l’anno prossimo, e questa volta ci faremo trovare più preparati”.

Published by:

Monster Storm: la super tempesta mette in ginocchio gli USA

Monster Storm! Non è il titolo di un film a bassa produzione ma il nome della bufera di neve che sta per abbattersi sugli Stati Uniti. Un evento climatico straordinario – forse il peggiore degli ultimi 50 anni – che rischia di mettere in ginocchio l’intera East Coast, dove New York rappresenta il punto più critico. L’ondata di gelo potrebbe portare fino ad 80 centimetri di neve e le autorità hanno emesso avvisi di emergenza nei confronti delle popolazioni, invitandole a non uscire di casa se non strettamente necessario. Al contrario del sistema italiano, prevenzione e sicurezza sono gli imperativi vigenti nel mondo USA. I sindaci della zona orientale hanno inoltre dichiarato che il livello di allerta è elevatissimo, invitando nel frattempo le loro comunità a far rifornimento di approvvigionamenti alimentari. L’America attende dunque preparata, mentre l‘Italia – che nei prossimi giorni sarà anch’essa attraversata da forti perturbazioni e precipitazioni a carattere nevoso – dovrà fare i conti, ancora una volta, con l’inefficienza dei suoi apparati organizzativi che causano ogni anno danni per milioni di euro. Dopo anni in cui la nostra rete volta alla difesa civile ed alla tutela dell’integrità della vita e dell’ambiente è stata presa ad esempio in tutto il mondo, sembra proprio che dobbiamo metterci al passo per quanto riguarda la prevenzione.

Published by:

Giappone: il treno a levitazione magnetica più veloce al mondo

La scorsa settimana le ferrovie giapponesi hanno iniziato a testare, su un tratto sperimentale di binari magnetici, il treno a levitazione magnetica più veloce al mondo chiamato “Maglev L0”. Il nome deriva proprio dai particolari magneti che lo sorreggono e gli permettono di spostarsi. Il treno potrà trasportare 1000 passeggeri e viaggerà a una velocità di 500 km/h, anche se durante i test la velocità massima è stata di 603 km/h. Il treno collegherà due stazioni molto importanti, quella di Tokyo e quella di Nagoya, che distano 322 km l’una dall’altra. Il tempo stimato per raggiungere una delle due stazioni è di 40 minuti, un tempo record considerando la notevole distanza!! Il treno non poggia su rotaie, la sua pista viene seguita in levitazione, in termini pratici il treno si sposta in aria così da ridurre l’attrito, l’usura, l’inquinamento acustico e aumentare l’efficienza e la velocità, e per questo viene chiamato “treno proiettile”. Decisamente questo treno quando sarà operativo ridurrà di molto i tempi di spostamento però non molto diffusi per via della sicurezza, per i costi energitici e soprattutto per costruirli.

Published by:

Casertana: “Ciao, Mario!”

Casertana. La prossima partita, vedrà impegnati i rossoblù di Campilongo domenica 19 aprile (ore 18) contro il Catanzaro. Il ricavato dei biglietti – ridotti per ogni settore – sarà devoluto alla famiglia di Mario Cavallo, grande tifoso dei falchetti, in ricordo della sua memoria.

Juvecaserta. Bianconeri sconfitti 84-80 a Varese. Partita combattuta in cui ha fatto la differenza il morale alto di Openjobmetis Varese. Tra i migliori in campo, il solito Ivanov con 18 punti ed i biancorossi varesini Maynor (20 punti) e Eyenga (25 punti). Prossimo incontro sarà il derby campano contro Avellino: partita importante anche se oramai la retrocessione è alle porte.

Volalto. Stagione finita per le pallavoliste di Caserta che sono uscite sconfitte contro Club Italia per 3-2. Il match si è concluso tra gli applausi dei tifosi delle casertane, mostrando così grande passione le beniamine rosanero e per uno sport considerato “minore”, anche in una stagione non brillante. VolAlto Caserta dice così arrivederci alle serie A ma con l’obbiettivo di un pronto ritorno.

Published by:

iOS7: nuova falla che potrebbe mettere in pericolo tutti i dispositivi Apple

Di recente un dipendente della Azimuth Security nell’effettuare diversi testi di sicurezza sui dispositivi Apple, ha rilevato un grave, se non gravissimo bug. Apple, infatti, per crittografare il sistema Kernel dei suoi dispositivi utilizza una chiave a numeri casuali, i quali (ed è questo il problema in questione) sembrerebbero non così difficilmente rintracciabili.

Basterebbe, infatti, riuscire a scoprire l’algoritmo usato dalla Apple per generarli e il gioco sarebbe fatto: qualsiasi persona dotata di cervello e con conoscenze informatiche di base, magari con l’aiuto di qualche tool, potrebbe prendere il possesso di tutti i dati contenuti sul cellulare.

La falla che in un primo momento potrebbe sembrare di dimensioni gigantesche, però, non è stata ancora sfruttata da nessuno e dato che la Apple è stata messa a conoscenza di questa vulnerabilità, ci si potrebbe aspettare un aggiornamento “d’emergenza” per risolvere questo “buco”.

Sicuramente ci troviamo di fronte ad un problema decisamente maggiore: si era parlato di iOS7 come uno dei sistemi più sicuri, se non il più sicuro in assoluto, oggi stiamo di nuovo affrontando una falla, presente come è ormai noto, anche su questo sistema operativo.

Questo è testimonianza del fatto che nessuno e ripeto nessuno dei sistemi creati dall’uomo è e potrà essere sicuro al 101%! Quindi…occhio a quello che fate col vostro cellulare: il pericolo è sempre in agguato!

Carmine Molisso

Published by:

Una vittoria per Sorrentino, un orgoglio per l’Italia e un dubbio per gli italiani

“La grande bellezza” ha vinto molti premi internazionali, riportando dopo tanto tempo un premio Oscar in Italia, la cosa curiosa è come il resto del mondo abbia apprezzato un film italiano, mentre gli italiani stessi no! La maggior parte degli italiani è rimasta scettica riguardo al film e ancor più sorpresa della vittoria dei premi. La storia si incentra su un giornalista, Jep Gambardella, che dopo aver raggiunto la fama con un suo libro, si adagia sugli allori, vivendo di pura mondanità, anzi vivendo per la mondanità, finché non raggiunge un punto di non ritorno.

Questo film dà un’immagine dell’ Italia mondana che vive solo di ricordi e lo fa tramite la vita e i travagli del protagonista, con un significato profondo. Gli italiani, abituati ai film comici o forse non accettando la verità, non hanno apprezzato tale film o almeno non come il resto del mondo, probabilmente per la rappresentazione nuda e senza fronzoli. Questo film probabilmente è necessario per far aprire gli occhi su come ci stiamo trasformando e su come il mondo ci vede: una vera e proprio strigliata agli italiani! Sorrentino è ritornato trionfante in Italia, ricevendo la cittadinanza onoraria di Roma, come grandi personaggi prima di lui (Alessandro Manzoni, Giuseppe Verdi), lasciando sorpreso il regista stesso per tale riconoscimento.

Il film non solo ha ottenuto vari premi cinematografici, ma ha anche rinnovato un certo interesse turistico per l’Italia e per la capitale, grazie alla qualità poetica ed alla suggestione delle immagini create dalle scene della pellicola. Infine la premiazione del film che ha mostrato un’immagine nuova e reale dell’Italia moderna a tutto il mondo, fornendo molti spunti di riflessione, è stata festeggiata con un party mondano con grandi personalità a Roma … sperando di non fare la fine di Jep!

Alessandro Giannini

Published by: