E fuori nevica ai Salesiani.

Comment

Musica&Spettacolo News Rubriche Ultime Notizie

E fuori nevica,commedia di Vincenzo Salemme, divisa in due atti e diretta da Lello Giaccio. Tale commedia è interpretata da quattro alunni del nostro Istituto. Protagonisti della vicenda sono tre fratelli, che si rincontrano dopo la morte della madre per la lettura del testamento: sono Francesco detto Cico (Raffaele Matrullo), il fratello malato che si rivela molto acuto, Enzo (Andrea Tambaro), un cantautore depresso andato via di casa a 18 anni e mai più tornato, e Stefano Righi (Emanuele De Lucia), un lavoratore che è sempre stato vicino alla madre e a Cico, ma sta entrando in depressione per colpa della fidanzata, con la quale si dovrebbe sposare a breve. Nel primo atto, si scoprono i problemi dei tre fratelli: in special modo Enzo è preda del vizio delle scommesse, dove dilapida costantemente centinaia di migliaia di lire. Nel secondo atto la commedia assume un’atmosfera più cupa, ma non mancano le battute esilaranti. Nel finale si scopre che la madre è morta per overdose di morfina somministratale dal figlio Cico perchè non vuole vederla soffrire. Enzo e Stefano si rivolgono così al notaio di famiglia (Vincenzo Belardo) a cui svelano l’accaduto. Cico sequestra il notaio minacciandolo con la pistola d’ordinanza del padre (ex-comandante di polizia, defunto anch’egli). I due fratelli ritrovano il notaio, che decide di non voler mai più avere a che fare con la loro famiglia. Enzo e Stefano decidono, per salvare il fratello dalla galera ma riconoscendo la sua pericolosità, di rinchiuderlo in una clinica. Cico, intenzionato a restare insieme ai due fratelli per sempre compie così un omicidio-suicidio, proponendo un brindisi per tutti mettendo di nascosto nei bicchieri di lui e dei fratelli una dose mortale di morfina. La commedia si chiude con il tormentone di Cico: “è finito il teatrino” e poi con: “noi ce ne andiamo!”. La data di questo spettacolo sarà da definire.

Aspettiamo la tua opinione...scrivila in 20 secondi!