Una valanga di insulti

Comment

Giornalista per un giorno News Rubriche Ultime Notizie

Completamente inadeguata e assolutamente improponibile è la nuova vignetta di Charlie Hebdo che, come avvenuto per il terremoto di amatrice, non si è lasciato sfuggire l’opportunità di ironizzare ancora una volta le catastrofi degli italiani. Dopo essersi divertito abbastanza paragonando le vittime di Amatrice ad un piatto di lasagne ecco che ritorna all’attacco pronto a risfoderare il suo humur nero,  questa volta facendo cadere l’attenzione sulla valanga che precipitando sull’hotel Rigopiano ha causato la morte di 29 persone. La vignetta rappresenta la morte sugli sci con le falci al posto delle racchette che sta scendendo cavalcando la valanga mentre dice:” Italia, la neve è arrivata. Non ce ne sarà per tutti”. In  risposta a questa contestata e insensata vignetta gli italiani hanno realizzato una contro-vignetta dove un soccorritore alpino supera a tutta velocità la stessa morte, la quale non riesce a credere a quello che sta vedendo, poiché il soccorritore le mostra il dito medio mentre con l’altra mano mantiene la bandiera con orgoglio.  La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia,  è vero può essere enorme tristezza ed incontenibile delusione, ma bisogna avere il coraggio di affrontarla.

Eleonora Tammaro

Aspettiamo la tua opinione...scrivila in 20 secondi!